Serravalle e dintorni...


MUSEUMWEEK: I MUSEI DI FERRARA E COPPARO UNITI PER L'EVENTO INTERNAZIONALE DI TWITTER

 


Il logo ufficiale
In occasione della seconda edizione della MuseumWeek, che partirà ufficialmente lunedì 23 marzo, Palazzo dei Diamanti, Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah – Meis, Musei Civici di Arte Antica di Ferrara e Museo Villa Bighi di Copparo metteranno in campo i propri social media manager per promuoversi e farsi conoscere dal popolo di Twitter. L’iniziativa, nata l’anno scorso in Francia, raccoglie, a oggi, 1.500 musei da 50 nazioni del mondo, pronti a raccontarsi a colpi di tweet seguendo il programma che prevede diverse tematiche per ogni giornata della settimana.

Durante l’evento, per la prima volta i musei ferraresi si troveranno a collaborare nello spazio virtuale, supportandosi a vicenda attraverso la condivisione di contenuti comuni (immagini, video e curiosità) con gli obiettivi di promuovere il patrimonio storico artistico e coinvolgere nuovi pubblici.

«La MuseumWeek è un’occasione da non perdere per entrare come protagonisti nel dibattito culturale internazionale e aprirci al mondo, per questo per il secondo anno investiamo molte energie in questa iniziativa. Siamo lieti di poter contare sulla collaborazione dei grandi musei di Ferrara» ha spiegato il social media manager di @MuseoVillaBighi.

«Palazzo dei Diamanti partecipa per il secondo anno con l’obiettivo di cogliere appieno la mission della MuseumWeek e riuscire a dare un’eco mondiale a questo evento dedicato alla celebrazione dei musei per attirare un numero di visitatori ancora più ampio verso la città di Ferrara, in modo ludico e partecipativo» afferma lo staff che gestisce i social network di @PalazzoDiamanti.

Anche @meisweb esprime entusiasmo per l’iniziativa: «la partecipazione alla MuseumWeek ci permette di continuare il nostro percorso di crescita, con il fine di diventare una presenza attiva nella vita sociale e culturale italiana. Un'opportunità per raggiungere e dialogare con un pubblico nuovo e, speriamo, per suscitare interesse verso la cultura ebraica. Inoltre la MuseumWeek ci offre la possibilità di interagire e rafforzare i nostri legami con il territorio attraverso la collaborazione con due dei suoi musei più attivi».


18.3.15                  Contatore visite