Serravalle e dintorni...

SERRAVALLE, SULL'ARGINE QUALCUNO SCARICA I RIFIUTI
 


 
Serravalle. Passeggiando in bicicletta sull'argine del Po nei pressi del nostro paese lo sguardo si perde verso l'infinito orizzonte. In questa stagione la pianura è di un verde abbagliante. Il grigio dell'inverno ha lasciato il posto a un mare verde. Parafrasando Leopardi possiamo affermare che "naufragare è dolce in questo mare"...

Il "viaggio" in bicicletta è estremamente piacevole sotto un sole ancora non insistente e contro un vento che non è più così freddo come qualche giorno fa.

In questa piccola passeggiata rinfrancante capita spesso di imbattersi in rifiuti abbandonati che potrebbero benissimo essere lasciati ad AREA che li raccoglierebbe senza problemi. Infatti a cosa serve rischiare di essere visti da qualcuno che potrebbe anche avvisare chi controlla e poi, che furbata è questa? Abbandonare i rifiuti non è solo un'azione spregevole. E' anche una specie di suicidio differito che obbliga tutti a un'azione di bonifica costosa e spesso inutile.

I rifiuti abbandonati il più delle volte portano il proprio contributo all'inquinamento del pianeta, inquinamento che aumenta ogni giorni di più e che condannerà noi e le generazioni future ad azioni drastiche che si sarebbero potute evitare con solo una maggiore attenzione.

Il moltiplicarsi di questi rifiuti abbandonati da ogni parte danneggiano anche chi li ha abbandonati. Lui e i suoi figli e nipoti. Non solo gli "estranei".


31.5.16                                    Contatore visite