Serravalle e dintorni...

- ATTIVITA' DELLA POLIZIA DI STATO -
ALTRI DUE ARRESTI DELLA POLIZIA DI STATO
- 13 GIUGNO 2015 -

S. S., classe 1980, pluripregiudicata, cittadina rumena, in Italia senza fissa dimora.

 

P. O. N., classe 1975, pluripregiudicato, cittadino rumeno, in Italia senza fissa dimora.

 

Verso le ore 18.00 di lunedì 15 giugno, una  telefonata sulla linea del 113 segnalava un furto in abitazione ai danni di un 77enne ferrarese ad opera di una coppia di persone, una donna dalle sembianze zingaresche indossante una maglietta di colore rosa e di un uomo di alta statura e corporatura magra, che dopo aver compiuto il furto si stavano allontanando in sella alle rispettive biciclette, inseguiti da un testimone, amico della vittima, il quale era stato avvisato dal 77 enne di essere appena stato derubato.

 

Nel particolare, la nomade, approfittando della cortesia del 77enne incontrato nel cortile del palazzo sito in questa via Foro Boario, ha fatto richiesta di un bicchiere di acqua per potersi dissetare.

Quindi, il 77enne, dopo aver fatto salire la nomade in casa, si è diretto verso il lavello della cucina e dopo aver riempito un bicchiere d’acqua, si è girato per offrirgliela, ma la donna non era più presente.

In pochi attimi, l’uomo si è reso conto della situazione e, corso nella camera da letto, si rendeva conto dell’ammanco di 300 euro dal suo portafogli.

Sceso nel cortile per cercare di fermare la ragazza, incontrava l’amico al quale raccontava l’accaduto. Questi, che aveva effettivamente visto una ragazza nomade uscire di fretta dal palazzo, l’aveva notata salire su di una bicicletta, affiancata da un altro giovane connazionale che lo aspettava in strada con chiare funzioni da palo.

Prontamente, l’amico della vittima, utilizzava il proprio scooter per seguire la coppia e nel contempo dava l’allarme alla Centrale Operativa della Polizia di Stato, comunicando che i malfattori si trovavano nel parcheggio del centro commerciale Il Castello.

Sul posto giungevano immediatamente due equipaggi della Polizia di Stato, precisamente uno della Squadra Mobile ed uno delle Volanti che, con il prezioso e fondamentale aiuto dell’inseguitore, riuscivano ad individuare e fermare la coppia ed arrestarla.

Il denaro rubato veniva rinvenuto addosso all’uomo, fatto che rafforza ancor più la convinzione che i due fossero complici.

L’uomo e la donna sono stati rispettivamente portati nelle carceri di Ferrara e Bologna.

Lodevole il comportamento del cittadino ferrarese, fondamentale per l’ausilio reso alla Polizia di Stato nell’individuare i due autori del furto, verso il quale gli operatori stessi si sono complimentati.


16.6.15                  Contatore visite